6.5 min readCategories: e-commerce, Tips & Tricks

Come avviare un businness da casa e guadagnare?

Premessa:

Se pensate di avviare un’attività, che sia commerciale (compro –> vendo ) o di pura consulenza (dal nulla crei valore), probabilmente immaginate di recarvi in un ufficio come è normale che sia. In realtà, sempre più persone preferiscono l’home business e cercano soluzioni per lavorare da casa o dal balcone della casa in montagna…  😉

Nel mondo in cui viviamo, frenetico e tecnologico di oggi e in seguito ai radicali cambiamenti imposti dalla pandemia Covid, la tecnologia offre un’ampia libertà di scelta su come, dove e quando lavorare; proprio per questo esistono varie possibili forme di lavoro e di business.

Può servire una stanza da adibire a magazzino per i prodotti. Ma non è detto, poiché alcuni tipi di business sono interamente gestibili online. In linea di massima, per avviare un’attività da casa vi basterà sfruttare lo spazio e i mezzi che avete a disposizione.

I pro e i contro

Un business è un’impresa , un lavoro a tempo pieno o meno, da soli o in più di uno, le formule e le modalità sono infinite…

Potete avviare, gestire, guadagnare utilizzando come base la casa, il box, lo scantinato o semplicemente itinerante con un telefonino.

Si tratta di attività che non vi vincolano a restare in casa, perché prevedono la vendita online senza necessità di acquistare e gestire un magazzino (con tutto quello che ne consegue)  Naturalmente, per stabilire se la scelta di avviare un’impresa da casa sia adatta a voi, dovete considerare alcuni punti

Pro

Meno spese generali in particolare alle spese di affitto di un ufficio.. Ma ricordatevi che la casa in inverno va riscaldata e che in estate avrete l’aria condizionata accesa

Possibilità di vendere prodotti, servizi a livello sia locale che internazionale.

Equilibrio flessibile tra lavoro e vita privata, ideale se siete ad esempio genitori o pensionati.

Possibilità di creare un’impresa familiare a cui volendo possono partecipare i vostri parenti o il vostro coniuge.

Contro

Necessità di adattare gli spazi di casa alle esigenze del vostro nuovo lavoro: se non abitate da soli questo potrebbe generare qualche problema

Necessità di rispettare comunque tutte le normative vigenti in materia fiscale e di igiene & sicurezza (safety) legati all’attività da avviare: consultare un professionista risolve molti problemi e dubbi

Rischio che lo spazio in casa diventi troppo poco minando il concetto di casa.

Lavorare da casa vi dà molta libertà, ma può farvi soffrire la solitudine o peggio, potreste non riuscire a concentrarvi oppure avete un animale domestico che vi distrae: non prendete sotto gamba questo aspetto ne va della riuscita o meno della vostra nuova attività.

Idee di business da mettere in pratica anche oggi

Comprare e vendere

Molte aziende si fondano su un’idea molto semplice: acquistare prodotti all’ingrosso e venderli al dettaglio per ottenere un margine profitto.

Forse in una recente uscita o con i contatti del tuo network, hai accesso a un produttore, un artigiano o comunque qualcosa che ti aiuti a partire già nella giusta ottica, ricordati sempre la regola d’orao del commercio: domanda e offerta!

Ricordati sempre che la merce fisica ha bisogno d ispazio, di gestire la spedizione e sopratutto i resi preparati bene su questi aspetti e valuta bene i costi di spedizione legati alla merce e all’imballo.

Tenendo bene a mente tutto questo e facendo le dovute considerazioni, sei pronto a mettere in piedi il tuo primo e-commerce, guarda il nostro pacchetto e-commerce per iniziare

Vendete prodotti  PiPi ossia: produzione propria (home made)

Se siete artigiani (o conoscete qualcuno che lo è), siete pratici con i lavori manuali, andate forti con il vostro hobby, valutate di trasformare la vostra passione in un business.

Realizzando e curando voi in primis tutti gli aspetti legati alla produzione, avrete sicuramente dei forti vantaggi in termini di costi di produzione e sulla qualità. Potrete in questa modo abbracciare le esigenze di una determinata fascia di pubblico per soddisfare la domanda di mercato (Domanda –> Offerta).

Che scegliate di iniziare da un marketplace di social, o di costruire un negozio con il vostro brand, vendere le vostre creazioni è comunque un ottimo modo per condividere la vostra passione con gli altri, oltretutto realizzando dei guadagni. Prestate solo attenzione alle normative sui prodotti cosmetici e alimentari e alle normative fiscali.

Dropshipping questo sconosciuto

Fino adesso abbiamo visto delle idee che prevedono la gestione in toto del materiale, dell’imballo della consegna e di eventuali resi..

Esiste anche un’altra strada molto comoda e semplice, il modello di business si chiama “DropShipping“, si tratta di creare un accordo con un grossista e ricevere gli ordini sul proprio sito web. I Grossisti più strutturati hanno dei connettori che permettono di alimentare il proprio negozio e-commerce con quantità, descrizione, immagini seo e tante altre informazioni.

Tu dovrai occuparti di promuovere il sito e di mettere una marginalità sui prodotti al resto pensano loro: lo stoccaggio, l’ imaballaggio con etichette che riportano il TUO nome, la spedizione, il tracking e l’eventuale reso

Molto importante è verificare bene l’affidabilità del fornitore che si sceglie.

Il nostro pacchetto e-commerce è ideale per iniziare questo tipo di attività

Stampa remota

Molto simile al dropshipping, un’attività di stampa (o print on demand) vi toglie tutte quelle incombenze che dovreste fare. La stampa on demand vi garantisce anche una maggiore flessibilità, perché potete personalizzare prodotti white label con il vostro design o quello dei vostri clienti. Ci sono un sacco di “tool” installabili sulla nostra soluzione e-commerce che permettono al cliente di caricare il proprio design e vederlo immediatamente realizzato in una sorta di preview.

Un’altra alternativa se siete molto bravi nel design, è realizzare una linea di prodotti accattivanti da vendere.

Vendete voi stessi, vostro servizio, la vostra esperienza (o skill)

Un’altro articolo che potreste pensare di vendere è voi stessi, inteso come:

  • Il vostro tempo
  • La vostra esperienza
  • Le vostre competenze
  • I vostri skill

Potete tranquillamente fare questa attività da casa perchè non essendo merce fisica non avrete bisogno di magazzino etc..

Il detto “il tempo è denaro” non è mai stato più azzeccato come in questo caso!

Volete qualche spunto? Ecco

Creativi tra cui Designer, video maker, fotografi, consulenti aziendali,  marketing, training, ripetizioni, corsi e non c’è limite..

Anche in questo caso esistono degli strumenti che aiutano a gestire l’attività ( ad esempio per i corsi esiste Moodle)

Acquistate un’attività di ecommerce esistente

Ultima idea da non scartare a priori che vi permette di investire e creare una fonte di reddito fin da subito gestibile da casa o in viaggio potrebbe essere acquistare un’attività di e-commerce già avviata.

Non si possono prevedere dei prezzi per questo tipo di investimento, ogni e-commerce ha la sua storia e ci sono diversi fattori che decidono il prezzo come ad esempio: quanti ordini fa al giorno, i dati in possesso per le mailing list, i margini di profitto, la community sui social,  la complessità dell’e-commerce, i consulenti, la disponibilità a rimanere all’ex proprietario per insegnarvi a gestire il tutto e molti altri..

In conclusione: trovate l’idea di home business che fa per voi

Le vie da poter percorrere sono innumerevoli, ognuna con le sue caratteristiche, sta a voi decidere di buttarvi creando un modello di business funzionante. Non dimenticate l’importanza dei Social, del marketing, della piattaforma e sopratutto degli skill che vi servono per poter portare avanti in estrema serenità un business che si basa, almeno per la parte comunicativa e di approccio, alle nuove tecnologie.

Rentasite e i suoi pacchetti potrà essere il tuo partner tecnologico per affrontare tutti gli aspetti che  ti servono

  • Vediamo insieme qualche consiglio per scegliere il nome del tuo nuovo sito

    Continue reading
  • Vediamo insieme qualche consiglio per scegliere il nome del tuo nuovo sito

    Continue reading